Vini rossi

Langhe D.O.C. Nebbiolo “Racconti”

  • Vino
    Nebbiolo (100%)
  • Vigneto
    Vigneto sito a Santo Stefano Belbo (Cuneo), al centro dei luoghi pavesiani e da cui trae ispirazione il nome “Racconti”.
  • Forma di allevamento
    Guyot
  • Vendemmia
    Prima decade di ottobre ed effettuata a mano, in cassette da 20 kg. I grappoli di nebbiolo sono gli ultimi ad arrivare a maturazione e per la vendemmia si tiene conto della maturazione dei tannini.
  • RESA /HA
    C.a. 90 q
  • Gradazione Alcolica
    14,5 % vol.
  • Vinificazione

    Dopo la raccolta e una soffice pigia-diraspatura, il processo di vinificazione inizia con una macerazione tradizionale con cappello sommerso, fino ad esaurire gli zuccheri. I rimontaggi frequenti (giornalieri) migliorano l’estrazione del profumo e del colore di questo vino. Terminate le fermentazioni, “Racconti” viene affinato in botti di rovere di media grandezza (15 hl) e tonneaux (450 litri) – appositamente selezionate e che ne arricchiscono ulteriormente i tannini e i profumi – e lasciato riposare per non meno di 12 mesi.

  • Temperatura di servizio

    18-20° C.
    Il Langhe D.O.C. Nebbiolo “Racconti” si abbina bene a spuntini e aperitivi con affettati e formaggi stagionati, primi piatti con sughi di carne o paste ripiene e seconde portate di carne non troppo elaborate.

  • Vitigno
    Nebbiolo (100%)
  • Vigneto
    Vigneto sito a Santo Stefano Belbo (Cuneo), al centro dei luoghi pavesiani e da cui trae ispirazione il nome “Racconti”.
  • Forma di allevamento
    Guyot
  • Vendemmia
    Prima decade di ottobre ed effettuata a mano, in cassette da 20 kg. I grappoli di nebbiolo sono gli ultimi ad arrivare a maturazione e per la vendemmia si tiene conto della maturazione dei tannini.
  • RESA /HA
    C.a. 90 q
  • Gradazione Alcolica
    14,5 % vol.
  • Vinificazione

    Dopo la raccolta e una soffice pigia-diraspatura, il processo di vinificazione inizia con una macerazione tradizionale con cappello sommerso, fino ad esaurire gli zuccheri. I rimontaggi frequenti (giornalieri) migliorano l’estrazione del profumo e del colore di questo vino. Terminate le fermentazioni, “Racconti” viene affinato in botti di rovere di media grandezza (15 hl) e tonneaux (450 litri) – appositamente selezionate e che ne arricchiscono ulteriormente i tannini e i profumi – e lasciato riposare per non meno di 12 mesi.

  • Temperatura di servizio

    18-20° C.
    Il Langhe D.O.C. Nebbiolo “Racconti” si abbina bene a spuntini e aperitivi con affettati e formaggi stagionati, primi piatti con sughi di carne o paste ripiene e seconde portate di carne non troppo elaborate.

Potrebbe interessarti anche:

Monferrato D.O.C. Rosso “Virasa Vejia”

Monferrato D.O.C. Rosso “Virasa Vejia”

RED WINES
Barbera d’Asti D.O.C.G. Superiore “Bric dei Mandorli”

Barbera d’Asti D.O.C.G. Superiore “Bric dei Mandorli”

RED WINES
Langhe D.O.C. Nebbiolo “Racconti”

Langhe D.O.C. Nebbiolo “Racconti”

RED WINES
Monferrato D.O.C. Dolcetto “Valdrosa”

Monferrato D.O.C. Dolcetto “Valdrosa”

RED WINES
Barbera Superiore La Faia

Barbera Superiore La Faia

RED WINES
Barbera d’Asti D.O.C.G. “Camp d’la Bela”

Barbera d’Asti D.O.C.G. “Camp d’la Bela”

RED WINES

FEASR Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale: L’Europa investe nelle zone rurali

  • La nostra azienda aderisce alla Misura 10.1.1 del PSR 2014-2020 della Regione Piemonte che finanzia la realizzazione delle tecniche di agricoltura integrata. La Misura 10.1.1 prevede il rispetto delle norme tecniche che regolamentano i trattamenti fitosanitari e le concimazioni dei nostri vigneti e terreni in conduzione. Programma di sviluppo rurale 2014-2020 Misura 10 - Pagamenti Agro-climatico Ambientali Sottomisura - 10.1.1 Produzione integrata Adesione alle tecniche di Produzione integrata


© Giacomo Scagliola  - P.iva e c.f. 00256150053